I cibi alcalini per una salute di ferro!

Facebookgoogle_plusmail

I CIBI ALCALINI - LA MIA FELICITà

Sappiamo bene che molti dei problemi di salute che riguardano gli esseri umani spesso sono collegati ad una cattiva alimentazione. Eppure basterebbe veramente poco per preservare il nostro organismo da pericolose patologie. Ad esempio, forse in pochi sanno che i cibi alcalini potrebbero essere la soluzione più semplice ed efficace per la risoluzione di diverse problematiche.

Il discorso è che il nostro organismo tiene molto in considerazione il rapporto che si viene a creare tra acido e alcalino (basico).

 

Cosa comporta il livello basso o elevato di pH al corpo 

Ogni cellula del corpo sarà influenzata positivamente o negativamente dal livello di pH del corpo. Quando il sangue ha un pH alcalino anziché un pH acido si ha un effetto positivo su tutte le nostre funzioni corporee. In un ambiente alcalino il corpo prospera in quanto è in grado di disintossicarsi in modo più efficiente in relazione ad un ambiente acido e anche i tessuti si svincolano più facilmente delle impurità. 

Cervello, sistema circolatorio, nervi, muscoli, sistema respiratorio, sistema digestivo, e sistema riproduttivo troveranno un grande beneficio da un adeguato livello di pH.

D’altra parte, quando il pH del corpo è troppo acido, è suscettibile di molte malattie e problemi, come nell’elenco seguente:

* Aumento di peso

* Malattie cardiache

* Invecchiamento precoce

* Affaticamento

* Problemi nel sistema nervoso

* Allergie

* Malattie muscolari

* Vari tipi di cancro

Tutte queste malattie sono più predominanti quando il pH del corpo non è ottimale, infatti questi problemi si verificano tutti con maggiore probabilità quando il pH del corpo è troppo acido.

E’ di buon senso fare una dieta ricca di alimenti alcalinizzanti. L’obiettivo primario è di solito mangiare cibi alcalini per circa il 75-80% con solo circa il 20-25% di cibi acidificanti. Se questo livello è mantenuto nella dieta, il risultato finale è un pH leggermente alcalino nel corpo che è perfetto per una salute ottimale.

I TRE SEGRETI DELLA FELICITA - BANNER LUNGO

L’alcalinità e l’acidità sono misurati in termini di pH. Osserva la tabella per capire meglio.

 

pH  

(scala da 1 a 14)

Acidità/ Alcalinità
Minore di 7.0 Acido
Uguale a 7.0 Neutro
Maggiore di 7.0 Alcalino
Sangue umano 7.4 Alcalino

L’alterazione del nostro Ph e il suo spostamento verso l’acidità può essere la causa di diverse fastidiose patologie di cui alcune sono elencate sopra, da quelle meno complicate per arrivare anche a quelle più gravi.

I vantaggi di una dieta a base di cibi alcalinizzanti

I vantaggi nel seguire una dieta a base di cibi alcalini sono diversi. Secondo alcuni medici, infatti, questa tipologia di alimenti aiuta a prevenire la comparsa di patologie come obesità, malattie cardiache, invecchiamento precoce, affaticamento, problemi nel sistema nervoso, allergie, malattie muscolari, vari tipi di cancro.

E’ bene però chiarire che non basta semplicemente sottoporsi ad una dieta del genere per risolvere qualunque tipo di problema legato all’alterazione del Ph. Non dobbiamo, infatti, dimenticare che un’altra componente importante in tal senso è rappresentata dalle abitudini di vita.

Questo significa che la presenza dell’acidità non dipende solamente dall’alimentazione ma può avere la sua origine anche da problemi psichici come lo stress, l’ansia e la depressione nonché dall’abuso di farmaci, alcool e fumo. In più, svolgere una vita sedentaria e bere poca acqua aiutano ad alzare il livello di acidità.

Quali sono i cibi alcalini

Seguire una dieta a base di cibi alcalini potrebbe aiutare a tenere sotto controllo il rapporto tra acidi e alcalini. Esiste, infatti, una lunga serie di alimenti caratterizzati dal vantaggio di contenere al loro interno minerali come il magnesio, il potassio, il calcio ed il sodio che si rivelano utili per non sbilanciare il rapporto tra alcalino ed acidi a vantaggio di quest’ultimi e a svantaggio del nostro organismo.

Gli alimenti che sono ritenuti essere formati da proprietà alcalinizzanti sono:


 

FAGIOLI, VERDURE, LEGUMI 

 

VERDURA - CIBI ALCALINIAltamente Alcalinizzanti: Succhi di verdura, prezzemolo, crudo spinaci, broccoli, sedano, aglio, erba d’orzo, cipolla.

Alcalinizzanti: Carote, fagiolini, barbabietole, lattuga, zucchine, carruba, Erba medica, orzo selvatico, chlorella (alga), cetrioli, le solanacee,patate, melanzane, pomodori, peperoncini, peperoni, bacche di Goji, ravanelli, rutabaga, germogli, crescione d’acqua, verdure selvatiche, gramigna dei medici.

Poco Alcalinizzanti: Zucche, asparagi, rabarbaro, mais fresco, funghi, cipolle, cavolo verza, cavolo riccio,cavolo cappuccio, piselli, cavolfiore, rapa, barbabietole. 

Poco AcidificantiZucca dolce, Potata dolce, spinaci cotti, fagioli, mais, olive.

Acidificanti: Fagioli (tutti), ceci, semi di soia, tofu.

Altamente Acidificanti: Sottaceti.

FRUTTA

FRUTTA - CIBI ALCALINIAltamente AlcalinizzantiFichi secchi, uva passa.

AlcalinizzantiDatteri, Ribes nero, uva, papaia, kiwi, frutti di bosco, mele, pere, albicocca, bacche, more, melone, melone bianco, cantalupo, ciliegie amare, lampone, mandarino,frutta tropicale.

Poco AlcalinizzantiAmarene, pomodori, arance, ciliegie, pesche, pompelmo.

Poco AcidificantiMirtilli rossi, prugne, elaborati Succhi di frutta.

AcidificantiFrutta in scatola

GRANO, CEREALI E PRODOTTI 

PANE- CIBI ALCALINI Poco AlcalinizzantiAmaranto, lenticchie, riso selvatico, quinoa, miglio, grano saraceno.

Poco AcidificantiPane di segale, grano intero, pane, avena, riso integrale, orzo, mais, amido di grano turco, farina integrale.

AcidificantiRiso (tutto) bianco, pane bianco, dolci, biscotti, pasta, salatini, farina bianca, maccheroni, noodles, gallette di riso, spaghetti, farro.

LA CARNE

CARNE - CIBI ALCALINIPoco AcidificantiFegato, ostriche, carne Organo

AcidificantiPesce, tacchino, pollo, agnello, merluzzo, manzo sotto sale, eglefino, aragosta, vitello, cervo, cozze, organi, ostriche, luccio, coniglio, salmone, capa santa, crostacei.

Altamente AcidificantiManzo, maiale, vitello, frutti di mare, tonno in scatola e sardine, salsiccia.

UOVA & LATTERIA

LATTE - CIBI ALCALINIAlcalinizzanti: Latte materno.

Poco Alcalinizzanti: Formaggio, latte di soia, latte di capra, formaggio di capra, latticello, siero di latte, latticini acidi.

Poco AcidificantiLatte intero, burro, yogurt, ricotta, panna, gelato.

AcidificantiUova, uova di anatra, uova caglia, Formaggio stagionato, Camembert.

Altamente AcidificantiParmigiano, formaggi fusi.

FRUTTA SECCA & SEMI

FRUTTA SECCA - CIBI ALCALINIAlcalinizzantiMandorle.

Poco AlcalinizzantiCastagne, Castagne del Brasile.

Poco AcidificantiSemi di: zucca, sesamo, girasole, nocciole.

AcidificantiNoci pecan, noci brasiliane, anacardi, pistacchi, pinoli. 

Altamente AcidificantiArachidi, noci, burro d’arachidi.

 

OLIO & ALTRO

OLIO D'OLIVA - CIBI ALCALINIPoco AlcalinizzantiOlio di lino, olio di oliva.

Poco AcidificantiOlio di mais, olio di girasole, margarina, strutto, burro (chiarificato).

AcidificantiOlio di mandorla, olio di colza, olio di cartamo, olio di sesamo.

Altamente AcidificantiTutti i cibi fritti.

 

BEVANDE

COCA COLA - CIBI ALCALINIAltamente AlcalinizzantiTisane, Limone, Acqua minerale, acqua, succo di frutta spremuto fresco, succo di verdura, succo di ortaggi.

AlcalinizzantiTè verde.

Poco AlcalinizzantiTè allo zenzero.

Poco AcidificantiCacao. 

AcidificantiVino, bevande gasate.

Altamente AcidificantiTè (nero), caffè, birra, liquori, coca-cola.

DOLCIFICANTI & CONDIMENTI

ERBE AROMATICHE - CIBI ALCALINIAltamente AlcalinizzantiStevia.

AlcalinizzantiSciroppo d’acero, sciroppo di riso, Cannella, curry, erbe aromatiche (tutte), mostarda, sale marino.

Poco AlcalinizzantiZenzero, miele grezzo, zucchero grezzo.

Poco AcidificantiMiele raffinato.

AcidificantiCioccolato al latte, zucchero di canna, melassa, marmellata, ketchup, maionese, senape, aceto, pepe, mostarda, ketchup.

Altamente AcidificantiDolcificanti artificiali, sciroppo di mais, zucchero bianco. 

MINERALI, FARMACI E SOSTANZE CHIMICHE

MEDICINALI - CIBI ALCALINI

Alcalinizzanti: Calcio: pH12, Cesio: pH14, Magnesio: pH9, Potassio: pH14, Sodio: pH14.

AcidificantiAspirina, sostanze chimiche, medicinali, droghe psichedeliche, diserbanti, pesticidi, tabacco.


Cosa succede all’organismo quando manca l’equillibrio del pH

La ricerca dimostra che a meno che il livello di pH nel corpo non sia leggermente alcalino, il corpo non può guarire se stesso. Quindi non importa che si scelga di prendersi cura della propria salute, questo non sarà efficace fino a quando il livello di pH non sarà equilibrato. Se il pH del vostro corpo non è bilanciato, per esempio, non si possono assimilare efficacemente vitamine, minerali e integratori alimentari. Il pH del tuo corpo influisce su tutto.

L’acidosi diminuisce la capacità del corpo di assorbire i minerali e altri nutrienti, diminuisce la produzione di energia nelle cellule, diminuisce la sua capacità di riparare le cellule danneggiate, diminuisce la sua capacità di detossificare i metalli pesanti, rendono un ambiente fertile per la riproduzione delle cellule tumorali e rende l’organismo più suscettibile alla fatica e alle malattie.

Un pH acido può verificarsi in presenza di una dieta formata prevalentemente da alimenti acidi, stress emotivo, sovraccarico tossico, e / o reazioni immunitarie o qualsiasi processo che priva le cellule di ossigeno e altri nutrienti. Il corpo cercherà di compensare il pH acido utilizzando minerali alcalini. Se la dieta non contiene abbastanza minerali per compensare, si verifica un accumulo di acidi nelle cellule.

I TRE SEGRETI DELLA FELICITA - BANNER LUNGO

I problemi di salute e i sintomi causati da acidosi

* Problemi e danni cardiovascolari

* L’aumento di peso, l’obesità

* Diabete

* Calcoli renali

* Immunodeficienza

* Accelerazione dei danni causati dai radicali liberi

* Problemi ormonali

* Invecchiamento prematuro

* L’osteoporosi e dolori articolari

* Dolori muscolari e l’accumulo di acido lattico

* Basso consumo di energia e stanchezza cronica

* Digestione lenta e reflusso

* Fermentazione

* Proliferazione dei funghi

* Mancanza di energia e affaticamento

* Abbassamento della temperatura corporea

* Tendenza a prendere le infezioni

* La perdita di concentrazione, di gioia e di entusiasmo

* Tendenze depressive

* Facilità allo stress

* Carnagione pallida

* Mal di testa

* Infiammazione delle cornee e delle palpebre

* Denti allentati e doloranti

* Gengive sensibili e infiammate

* Ulcere alla bocca e allo stomaco

* Crepe agli angoli delle labbra

* L’eccesso di acido dello stomaco

* Gastrite

* Le unghie sono sottili e si sfaldano facilmente

* Capelli fragili e cadono facilmente

* Pelle secca e facilmente irritabile

* Crampi alle gambe e spasmi

 

Dopo tutto ti consiglio solo di stampare la lista e usare gli alimenti blu come base della tua dieta. Non è il caso di farsi prendere dal panico, basta essere consapevoli che alcuni di questi disagi si possono eliminare o migliorare tramite un’alimentazione più alcalina. Io l’ho fatto e sono felice e se lo fai e diventi felice anche tu, sarò felice due volte.

Prova per almeno 3 mesi e poi vedrai se ti trovi bene o meno.

(N.b. questo articolo non è stato scritto da un medico, riassume ricerche mediche ed esperienze personali).

 

Fonti di approfondimento: 

I sette pilastri della salute – Dottore Don Colbert

http://www.trans4mind.com/nutrition/pH.html

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

 

Facebookgoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *