NUOTO - lamiafelicita.com

Nuoto, ancora!? Ecco i dieci motivi perché dovresti farlo

Facebookgoogle_plusmail

Vi sarà sicuramente capitato qualche volta di ascoltare discorsi in merito all’importanza che riveste il nuoto per il benessere del corpo. Sono tanti gli esperti che consigliano questo sport non solo ai giovani ma anche agli adulti. Si tratta di uno sport completo che può portare tantissimi effetti benefici e che ha poche o, in alcuni casi, nessuna contraddizione. Cercheremo di spiegare quali sono i motivi che dovrebbero spingervi a praticare questo sport.

Fa bene al cuore

Gli effetti benefici del nuoto coinvolgono anche il più importante dei muscoli, ovvero il cuore. Grazie al nuoto il flusso sanguigno di tutto il corpo migliora. Addirittura, secondo alcuni studi, basterebbe nuotare per soli trenta minuti al giorno per ridurre i rischi di malattie alle coronarie, sia nell’uomo che nella donna.

Fa bene ai muscoli e alle articolazioni

Il nuoto consente di sviluppare una muscolatura completa perché è uno dei pochi sport, se non l’unico, che coinvolge tutto il corpo. L’aspetto che si rivela vantaggioso per chi pratica il nuoto è che in acqua il corpo umano ha un peso molto minore rispetto al solito, di conseguenza i vari muscoli possono lavorare con maggiore tranquillità. Il nuoto, dunque, aiuta a tonificare i muscoli e può offrire un supporto rilevante per chi ha bisogno di guarire da dolori e problemi alle articolazioni.

E’ utile ai polmoni

Fare nuoto comporta conseguenze interessanti anche per il benessere dell’apparato respiratorio. La capacità polmonare nel corso di quest’attività viene stimolata non poco. Secondo alcuni recenti studi, il nuoto aiuterebbe anche a prevenire una delle più diffuse patologie respiratorie, vale a dire l’asma.

Tiene alla larga l’ansia e la depressione

Chi fa nuoto ha maggiori probabilità di non incappare in problemi psichici come l’ansia e la depressione. Il nuoto, infatti, aiuterebbe ad affrontare con uno spirito positivo la vita ed è, dunque, consigliato per tutti coloro che vogliono mantenersi sempre attivi e in forma, non solo dal punto di vista fisico ma anche e soprattutto mentale.

Combatte la morte prematura

I ricercatori di un’università americana hanno dimostrato che chi pratica con regolarità il nuoto ha il 50% di possibilità in meno di morire prematuramente. In poche parole, insomma, il nuoto allungherebbe la vita.

Regola il colesterolo e la glicemia

Nuotare fa bene anche per ridurre il rischio di contrarre patologie abbastanza gravi come il diabete ed il colesterolo. In sintesi, con il nuoto si riesce a regolare meglio il livello di glicemia nonché a mantenere alto il livello di colesterolo buono, quello HDL, e, al contrario, a mantenere basso quello LDL, che è il più pericoloso.

Favorisce le relazioni sociali

nuoto - lamiafelicita.com

Sia che si pratichi in piscina o al mare, il nuoto favorisce lo sviluppo delle relazioni sociali. Infatti, grazie a questo sport si possono costruire nuove amicizie o rinsaldare quelle già acquisite.

Aiuta le arterie

Il nuoto si rivela importante anche per le arterie. Grazie a questo sport, infatti, esse si dilatano e si espandono con maggiore frequenza e velocità e mantengono un buono stato di forma e di elasticità anche con il trascorrere degli anni.

Il nuoto aiuta a dimagrire

Il nuoto è importante per chi è in sovrappeso. Se praticato in maniera costante e se accompagnato ad una sana ed equilibrata dieta, questo sport potrebbe farvi perdere i kg in eccesso. Con il nuoto, infatti, si bruciano tantissime calorie.

Aiuta a superare gli ostacoli

Il nuoto può diventare un interessante sfida con se stessi perché spinge a migliorarsi continuamente e a mantenere sempre alta la concentrazione.

Approfondisci:

I sette pilastri della salute. Come migliorare la tua salute in modo naturale.

 

Attività fisica – la tua felicità dipende pure da questo.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

 

Facebookgoogle_plusmail
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *