L'acqua per migliorare la tua salute. Ecco i principali benefici

L’acqua per migliorare la tua salute. Ecco i principali benefici per l’organismo

L’acqua è un elemento indispensabile per la sopravvivenza ed il benessere del nostro corpo. Del resto, non possiamo ignorare il fatto che la sostanza maggiormente presente nel corpo umano sia proprio l’acqua. Andremo, ora, a vedere quali sono i vantaggi legati all’assunzione di una buona quantità di acqua ogni giorno.

L’acqua può aiutare a perdere peso

Lo sapevate che l’acqua può fornire un aiuto a chi è in sovrappeso o, comunque, a chi desidera dimagrire? Bere molta acqua, infatti, permette di sentirsi sazi ed appagati. Inoltre, chi fa ampio utilizzo di acqua si tiene alla larga da tutta quella serie di bevande, soprattutto quelle gassate e piene di zuccheri, che certamente non aiutano a perdere peso.

 

Favorisce una buona digestione

Chi ha problemi di digestione non sa che, spesso, queste difficoltà potrebbero derivare da una scarsa assunzione di acqua. Bere un certo quantitativo di acqua al giorno e farlo in maniera regolare aiuta a prevenire problemi di acidità di stomaco nonché disturbi di tipo intestinale. Inoltre, quando il corpo è disidratato sono maggiori i rischi di andare incontro ad un problema molto fastidioso, quale quello della stitichezza.

 

Fa bene al cervello, al cuore ed ai reni

Assumere tanta acqua fa bene al cervello. Del resto, anche quest’organo ha bisogno di acqua per svolgere al meglio le proprie funzioni. Se avete bisogno di concentrarvi bene su qualcosa allora il consiglio è di bere un bicchiere d’acqua. Potrebbe aiutarvi ad approcciare meglio alla questione.

Secondo alcuni studi, bere tanta acqua riduce non di poco il rischio, sia negli uomini che nelle donne, di accusare problemi cardiaci. Insomma, l’acqua aiuta a prevenire la comparsa delle patologie cardiache. Basterebbe, a quanto pare, bere cinque o più bicchieri di acqua al giorno per ridurre in maniera consistente tale rischio.

L’acqua fa molto bene anche ai reni. Chi beve molta acqua difficilmente andrà incontro al fastidiosissimo problema dei calcoli renali. Del resto, l’acqua si rivela un elemento importante in tal senso in quanto consente una migliore diluizione di sali e minerali.

Aiuta a mantenere la pelle sana

Se ci tenete ad avere una pelle sempre raggiante ed in forma anche una volta raggiunta una certa età allora è bene che assumiate molta acqua ogni giorno. L’elasticità della pelle non potrà fare altro che migliorare in tal modo. L’acqua aiuta a prevenire anche il problema dell’acne.

Più acqua, meno stanchezza!

acqua - lamiafelicita.comForse in pochi sanno che bere molta acqua consente di non avvertire, nel bel mezzo della giornata, quella sensazione di stanchezza che, spesso, si rivela controproducente per il buon esito di alcune quotidiane attività. Proprio la disidratazione, infatti, è tra le principali responsabili della debolezza e della stanchezza prematura.

Acqua e sport, il connubio vincente

Se siete abituati a praticare un po’ di sport allora sarete senz’altro a conoscenza del forte bisogno di sete che si avverte nel corso o al termine di un’attività fisica abbastanza dispendiosa. Del resto, l’acqua è un elemento fondamentale per il mantenimento di una buona temperatura corporea e, quindi, è necessario bere molta acqua dopo essersi sottoposti ad una performance sportiva. Con la sudorazione, infatti, si perde una buona dose d’acqua che va recuperata in maniera tempestiva ed efficace.

 

Approfondisci:

I sette pilastri della salute. Come migliorare la tua salute in modo naturale.

Dalle calorie alle molecole. Il nuovo orizzonte del controllo del peso.

La dieta del supermetabolismo Copertina flessibile.

 

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

La danza fa bene - lamiafelicita.com

La danza, che felicità! Ecco i benefici del ballo

Sembrerebbe difficile credere alla presenza di una diretta connessione tra la felicità di una persona e lo svolgimento di una particolare attività. Beh, ai più scettici possiamo dire senza ombra di dubbio che praticare uno sport o seguire una passione aiuta a stare meglio. Da questo punto di vista la danza è un’attività veramente interessante perché si rivela utile non solo per il benessere del corpo ma anche per la psiche e nei rapporti sociali. Andremo, ora, a vedere quali sono i principali benefici che si possono trarre da un’attività come quella del ballo.

Perché la danza fa bene al corpo? Scopriamolo

Il ballo fa bene al corpo perché aiuta a conservare una corretta postura, a tonificare i muscoli e a essere maggiormente elastici. Con la danza è più facile bruciare calorie e a trarne vantaggio sono anche i polmoni e il cuore.

Qualunque tipo di danza si pratichi è necessario seguire delle regole, nel senso che ad ogni passo deve seguirne necessariamente un altro per la buona riuscita della performance. Insomma, si effettua una sorta di addestramento che consente di conoscere meglio il proprio corpo e di muoversi con maggiore armonia e disinvoltura.

La danza aiuta la memoria ed il cervello

La danza è importante anche per la memoria. Un ballo è fatto di passi che si susseguono e che bisogna necessariamente apprendere. Di conseguenza, chi fa danza è costretto ad allenare continuamente la propria memoria. Un esercizio sicuramente utile per conservare buone capacità mnemoniche anche col trascorrere degli anni.

Da questo punto di vista, bisogna sottolineare che anche l’impegno emotivo ha il suo peso in un’attività come la danza. Nella danza non sono ammesse distrazioni. Bisogna essere veramente molto concentrati per portare a termine un ballo, anche quando si conosce già abbastanza bene. Nella danza nessuno può fare affidamento al fattore fortuna. Tutto dipende da se stessi e dall’impegno che con cui si eseguono gli esercizi e i passi. L’approccio emotivo, soprattutto in fase iniziale, non deve essere di timore. Bisogna pensare alla danza come a un percorso a tappe durante il quale saranno sicuramente commessi degli errori, ma con l’impegno dagli sbagli non si potrà fare altro che imparare per migliorare.

C’è anche chi sostiene che la danza faccia bene anche al cervello. A quanto pare, ballare permette di rafforzare le proprie capacità cognitive e si rivelerebbe un ottimo alleato nei confronti del processo d’invecchiamento e di decadimento cui vanno incontro le cellule nervose. Di conseguenza, ballare tanto anche quando l’età comincia ad avanzare potrebbe essere importante per tenere alla larga le malattie che maggiormente coinvolgono il sistema nervoso col sopraggiungere dell’anzianità, come ad esempio la demenza senile.

La danza nelle relazioni sociali

danza - lamiafelicitaSi danza quasi sempre in coppia e, da questo punto di vista, il ballo permette di rafforzare o di costruire nuove relazioni sociali. La danza, dunque, può aiutare a fare nuove amicizie, a ritrovare il benessere di coppia e, perché no, anche a trovare l’amore.

Chi balla ha sempre un bel sorriso. Del resto, ballare è anche sinonimo di gioia di vivere e spensieratezza. Insomma, danzare fa bene e ogni tanto potrebbero concedersi un ballo anche coloro che non amano particolarmente quest’attività. Sarebbe senz’altro utile per ritrovare l’allegria e il buon umore.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

lamiafelicita.com - La bici fa bene!

La bici fa bene!

Andare in bici fa bene sotto tanti punti di vista. La bicicletta consente di allenare diversi muscoli delle gambe (ma non solo) ed è utile per chi vuole raggiungere mete anche più lontane, difficilmente raggiungibili ad esempio, con la corsa a piedi. Ci sono, ovviamente, delle indicazioni e delle regole che un buon ciclista dovrebbe sempre osservare. In tal modo, fare una passeggiata in bicicletta potrà diventare un’abitudine davvero piacevole, un passatempo che fa bene e che aiuta a stare meglio.

La bicicletta ed il benessere fisico e psichico

La bicicletta può svolgere diverse importanti funzioni dal punto di vista fisico. Innanzitutto, cominciamo col dire che andare in bicicletta aiuta il cuore a stare meglio. Diversi i vantaggi anche sotto l’aspetto metabolico, considerando che chi va in bici dovrebbe riuscire a tenere sotto controllo la glicemia, il colesterolo ed i trigliceridi.

Analizzando, invece, il discorso legato alla muscolatura, verrebbe subito da pensare che a trarre vantaggio dall’utilizzo della bicicletta siano solo ed esclusivamente i muscoli delle gambe. Questo è vero soltanto in parte perché per guidare la bici in maniera efficace è necessario mantenere una corretta postura e, sotto questo aspetto, anche altri muscoli del corpo verranno stimolati.

Secondo alcuni esperti, la bicicletta farebbe bene anche al sesso e questo potrebbe rappresentare un ottimo motivo per praticare tale sport, soprattutto per chi non è più giovanissimo.

Infine, è importante riconoscere i benefici psichici che può apportare la bicicletta. Di solito, chi va in bici acquisisce maggiore fiducia nei propri mezzi ed è più propenso a sviluppare rapporti sociali e, di conseguenza, a tenere a bada la depressione.

Andare in bici? Sì, ancora meglio se in compagnia

lamiafelicita.com - la bici fa beneAndare in bici in compagnia potrebbe rivelarsi un’avventura veramente piacevole. Certo, anche prendere la bici da soli può essere importante per scaricare lo stress e la tensione e ritrovare un po’ di benessere interiore. Fare una pedalata insieme ai propri compagni, però, può avere effetti ancora più benefici. La cosa migliore, però, è cercare di creare un gruppo affiatato. Non si devono creare invidie e non devono nascere competizioni. E’ normale che, all’interno di un gruppo, c’è chi riesce a rendere meglio e, in tal senso, a percorrere un maggior numero di km ma chi non ha le stesse potenzialità non deve sentirsi inferiore.

Insomma, se avete un gruppo di amici a cui piace andare in bicicletta ed esplorare nuovi paesaggi e località approfittatene. Tra l’altro, andare in bici in compagnia è utile in caso di guasti o di problemi fisici perché si verrebbe subito aiutati ed è indicato anche per quanto concerne il discorso della sicurezza stradale.

La bici fa bene, anche alla tasca!

Potrebbe sembrare un discorso di poco conto o scontato ma è giusto sottolineare che la bicicletta, oltre a far bene alla salute, consente anche di risparmiare. In molte città, quando le condizioni meteo lo permettono, le persone spesso utilizzano la bici per andare a fare la spesa, per svolgere una faccenda o, addirittura, per recarsi ad un evento. Di conseguenza, si risparmiano bei soldi, soprattutto per quanto riguarda il carburante per le auto o l’impiego di un mezzo pubblico.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

lamiafelicita.com - Intelligenza emotiva

Intelligenza emotiva: scopri i suoi benefici

 

Le emozioni condizionano non poco la nostra esistenza. C’è chi ancora oggi con forza tende a sminuire questo aspetto. Forse, il motivo di un pensiero del genere è rappresentato dal fatto che è difficile ammettere che, spesso, nelle decisioni che prendiamo, siamo un po’ tutti condizionati, forse anche inconsciamente, dallo stato emotivo in cui siamo coinvolti e in cui ci troviamo.

Per secoli, siamo stati abituati, anche a scuola, a guardare soprattutto alle teorie razionaliste. Crediamo sia anche per questo motivo che si fa fatica ad approfondire quella che è comunemente nota come intelligenza emotiva. Va anche detto che l’intelligenza emotiva, cioè la capacità di riconoscere e gestire sia le emozioni proprie che quelle altrui, è stata trattata per la prima volta solamente a partire dai primi anni Novanta.

 

L’intelligenza emotiva e l’approccio alla realtà

intelligenza emotiva - lamiafelicita.comChi è dotato di intelligenza emotiva ha un atteggiamento umile nei confronti della realtà, nel senso che tali individui si rendono conto che, spesso, le risposte e i comportamenti che mettono in gioco in determinate situazioni siano legati proprio al contesto.

Questo significa essere consapevoli che il proprio comportamento non è qualcosa di fisso e di oggettivo, valido per tutti, ma è influenzato continuamente da un numero molto alto di fattori.

Altro aspetto interessante legato a chi è dotato di intelligenza emotiva è il fatto di sentirsi responsabili dinnanzi agli eventi e alle cose. Ciò spinge le persone a non avere un atteggiamento passivo nei confronti della vita  ma a guardare sempre dentro loro stessi perché, quasi sicuramente, l’origine di un problema o di una difficoltà è da individuare nel proprio io.

 

Un modo diverso di guardare alla felicità

L’intelligenza emotiva richiede di guardare al problema della felicità e al suo potenziale raggiungimento secondo una prospettiva diversa da quella comune. Tali persone non si prefissano l’obiettivo della felicità. Di conseguenza, sono consapevoli del fatto che ogni esperienza della vita si caratterizza di aspetti positivi da un lato e aspetti negativi dall’altro.

Essi sono sicuri che chi vuole può essere felice, deve solo deciderlo ma, allo stesso tempo, non sono succubi della felicità. Inoltre, dimostrano di sapere che la felicità non dura per sempre ed è proprio in questa consapevolezza che essi trovano il cosiddetto benessere interiore. Insomma, la felicità è nella normalità, in tutto ciò che la vita propone ogni giorno.

 

L’autocontrollo e la scelta degli amici

Altri aspetti interessanti che riguardano le persone dotate di intelligenza emotiva possono essere individuati nella concezione di autocontrollo. Per essi, avere intelligenza non significa avere in qualunque momento autocontrollo. I sentimenti vanno sempre espressi, anche se è bene scegliere il momento preciso nel quale mostrarli.

Chi ha intelligenza emotiva, inoltre, dà un certo peso a un sentimento quale quello dell’amicizia. Ciò li porta a non dare la propria amicizia a chiunque ma a scegliere bene gli amici da frequentare e quelli da evitare. Del resto, la scelta di condividere gioie e dolori va ben calibrata.

Questo non significa avere un atteggiamento chiuso e diffidente verso il prossimo. Chi ha intelligenza emotiva non disdegna il dialogo col prossimo ma sa che potrà fidarsi solo di poche persone.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

 

 

lamiafelicita.com - Emozioni e crescita personale

Emozioni e crescita personale. Ecco come le emozioni possono giocare a tuo favore o contro di te

La gestione delle emozioni rappresenta da sempre un fattore molto importante nella vita delle persone. Questa capacità, spesso, varia con il trascorrere del tempo ed è legata non soltanto a fattori caratteriali ma anche ad aspetti ambientali, sociali, in una sola parola contestuali.

Parleremo, dunque, delle emozioni e di come esse siano strettamente collegate al processo di maturazione e di crescita dell’individuo.

Le emozioni e il loro legame con l’esperienza e gli eventi che ci circondano

Un’emozione non è qualcosa di oggettivo e di definito ma cambia continuamente da soggetto a soggetto. Bisogna considerare che siamo noi ad attribuire significato alle esperienze ed agli eventi che ci circondano.

La crescita dell’individuo si verifica quando egli è in grado di assumere un maggiore controllo sugli eventi che si verificano e, dunque, quando è capace di non lasciarsi guidare, nei propri comportamenti e nelle proprie azioni, solo ed esclusivamente dalle emozioni. Ovviamente, al mondo esistono emozioni positive ed emozioni negative.

Le prime sono quelle che, spesso, ci spingono a comportarci nella maniera migliore. Le seconde, al contrario, sono più pericolose perché potrebbero portarci a reagire male e a perdere momentaneamente il controllo, agendo sotto la spinta dell’istinto piuttosto che della razionalità.

Emozioni e crescita personale: la sfera giovanile

Lamiafelicita.com - crescita personaleUna tappa fondamentale nel percorso di crescita e di cambiamento di una persona è l’adolescenza. Già nel momento del passaggio dalla fase dell’infanzia a quella dell’adolescenza si ha la tendenza ad avere un controllo maggiore delle emozioni. Siamo, però, ad un livello ancora non molto alto di autocontrollo.

Sappiamo bene quanto possa essere fragile e complicata questa fase, sotto tanti punti di vista. La fase dell’adolescenza è quella in cui le emozioni spesso hanno il sopravvento e sono, spesso, il criterio fondamentale che ci guida nelle nostre scelte.

Già nella fase dell’adolescenza si comincia a notare la crescita o meno di un individuo. Se in questa fase la persona è in grado di prendere decisioni in maniera ponderata ed indipendente allora è probabile che il percorso di crescita sia a buon punto.

Siamo abituati a pensare al raggiungimento della maturità come a quel momento in cui l’individuo si dimostra in grado di distaccarsi dall’ambiente familiare di provenienza per andare a vivere da solo o, comunque, per andare a creare una nuova famiglia.

La difficoltà di pensare al proprio futuro

Non sempre è facile compiere le scelte che riguardano il proprio futuro. Anche quando le scelte si compiono con il massimo della razionalità gli individui continuano a porsi domande e a chiedersi se le decisioni prese siano state quelle giuste oppure no.

Pensare al proprio futuro e agire in questa direzione è una tappa importante nell’ulteriore percorso di crescita di un individuo che si appresta, finalmente, ad entrare nel mondo degli adulti.

E’ difficile dire con precisione quando debba verificarsi questo cambiamento. Ogni individuo si rapporta al proprio futuro in maniera diversa rispetto a un altro, a seconda delle proprie esperienze e del contesto in cui si vive.

Il ruolo delle emozioni in tutto questo percorso resta importante. Decidere troppo con la testa e poco con il cuore spesso si rivela corretto ma rischia di dar poco peso ai sentimenti che, non va dimenticato, rappresentano una componente fondamentale della vita quotidiana.

Al contrario, prendere decisioni in maniera istintiva, dando la precedenza alle emozioni piuttosto che alla mente, può rivelarsi poco prudente. La verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

 

LETTURA CONSIGLIATA

Sviluppa la tua personalità. Come capire gli altri conoscendo se stessi

 

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

lamiafelicita.com - la meditazione e la felicità

La meditazione e la felicità spirituale

La meditazione spirituale

Nel percorso di crescita spirituale, la meditazione occupa un ruolo importantissimo; essa ci mostra la via per raggiungere la crescita vera e propria (non solo spirituale). Ci insegna come comportarci in ogni situazione della nostra vita, ci consiglia, ci conforta, ci incoraggia ad andare avanti e finalmente alimenta e fortifica il nostro spirito.

 

Cos’è la meditazione? 

La meditazione non è altro che pensare, ragionare, esaminare, riflettere e valutare  accuratamente qualcosa.

Dal dizionario:

1 considerare con profonda attenzione un oggetto, un’idea, un argomento, ecc. 2 riflettere 3 fermare a lungo e con attenzione la mente sopra un oggetto, un’idea, un argomento, ecc., per intenderli e indagarli 4 preparare nella mente qualcosa che si intende realizzare; progettare.

Che tipo di meditazione devo fare?

  •  Meditazioni online

Se vai su google e scrivi meditazione i risultati saranno infiniti e nel dubbio, probabilmente, farai due cose:

– Cliccherai su una delle prime opzioni.

– Non cliccherai su neanche una di esse.

  • Libri di meditazione

Se entri in libreria per cercare un libro che tratti tale argomento, ne troverai minimo una decina. Se sei un po’ tranquillo e “facilone”  (senza offesa) prenderai quello con la copertina più bella (non sentirti scemo perché i grafici l’hanno fatto apposta) oppure prenderai quello con il prezzo più basso. Se invece sei un tipo molto riflessivo e lento a prendere decisioni, sicuramente non prenderai nulla.

  • Ecco il grande manuale di meditazione

Il manuale di meditazione più efficace, perfetto e fatto su misura per te, probabilmente c’è l’hai a casa! Eh si, magari ce l’hai lì dimenticato, ma c’è l’hai!

 

Ecco il tuo manuale, l’hai trovato!? E’ la tua Bibbia! Magari vecchia e impolverata. Proprio quella! Sì, sì non è uno scherzo!

Ora che l’hai presa, dalle una pulitina prima che ti venga l’allergia, ok?

 bibbia- la vera meditazione

Se sei sicuro di non avere una Bibbia a casa, sotto metterò dei link dove la puoi trovare per acquistarla o semplicemente consultarla.

 

Ti indico un passo della Bibbia, dove parla molto bene della meditazione e dei suoi benefici; ci sono tanti altri testi ma questo è proprio specifico.

 

“Non trascurare mai la lettura del libro della legge (La Bibbia): meditala giorno e notte e mettila in pratica; allora riuscirai bene in ogni tuo progetto.”  Giosuè 1: 8

 

Ecco cos’è la vera meditazione, quella che ti cambia la vita in tutte le aree, ed è l’unico metodo capace di farti del bene a 360° perché raggiunge il corpo, l’anima e lo spirito. E questo nessuno lo può fare con successo. Lascia perdere tutti quelli che si presentano come il Padre Eterno! Il vero Padre Eterno lo trovi nella Bibbia.

 

Se apri ancora la tua Bibbia in Ebrei 4:12 troverai questo testo molto illuminante.

“La parola di Dio, infatti, è viva ed efficace. È più tagliente di qualunque spada a doppio taglio. Penetra a fondo, fino al punto dove si incontrano l’anima e lo spirito, fin là dove si toccano le giunture e le midolla. Conosce e giudica anche i sentimenti e i pensieri del cuore.”

Sinceramente non credo che su google o negli altri libri troverei un metodo più completo di questo. Alla fine ciò che vogliamo sono risultati concreti, giusto? Magari hai già provato un’infinità di cose, non voglio farti perdere altro tempo. Ti consiglio questo perché è sicuro, l’ho già provato e riprovato più volte in più di 20 anni.

“Il più grande dono che Dio ha fatto all’uomo è la Bibbia.” 

ABraham Lincoln

Io penso che sia inutile fare certi tipi di meditazione che non arrivano fino in fondo alla complessità del tuo essere. E’ perdere tempo e soldi! Se abbiamo detto dall’inizio che la nostra felicità si trova nel fatto che dobbiamo considerare ed equilibrare la nostra persona tridimensionale, formata da corpo, anima e spirito, e che consideriamo questo fattore così indispensabile alla nostra felicità, non credo che gli altri metodi siano più efficienti di questo che ti sto indicando…lo faccio anche ad occhi chiusi per la sicurezza che ho.

 La Bibbia e la meditazione

Perché ti ho indicato il metodo biblico? Perché come ti dicevo negli altri articoli è il Diario del Grande Creatore dell’Universo, cioè di Dio. Lì sta scritto tutto su tutto. Dall’inizio del mondo fino alla fine che avrà, dalla creazione dell’Universo fino alla creazione degli essere umani. Se ragioniamo bene, possiamo e dobbiamo considerare la Bibbia come manuale di istruzione per la nostra felicità.

 

 La Bibbia è stata scritta dagli uomini

Tu pensi che la Bibbia sia stata scritta dagli uomini?  E i libri che leggi tu e che spesso  sono contrari alla Bibbia e non ti fanno tutto il bene che promettono, da chi sono scritti???

Sinceramente non ho mai sentito dire che un animale ha scritto un libro. Quindi è logico che la Bibbia è stata scritta dagli uomini ma essi erano ispirati da Dio; questi uomini avevano il loro spirito collegato allo Spirito di Dio ed erano in grado di conoscere il cuore di Dio per poi trascrivere ciò che Lui ispirava loro. E gli uomini che scrivono i libri che leggi tu da chi sono spirati? Che propositi hanno e dove vogliono portarti?  Queste sono questioni importanti, dato che parliamo della tua felicità. Se hai già risvegliato il tuo spirito e lo hai collegato a Dio, sarà Lui stesso a confermarti ciò che hai appena letto. Quindi ti incoraggio ad andare avanti.

Scegli la meditazione che ti connette a Dio

Questo tipo di meditazione è uno dei principali modi di essere influenzati da Dio ad essere un vincente nella vita spirituale e anche in quella di tutti i giorni. Pratica questo metodo e avrai dei cambiamenti reali e concreti. Coloro che ti conoscono inizieranno a dire che ti vedono diverso in senso positivo.

E’ il produttore a conoscere a pieno i suoi prodotti

Se hai comprato un prodotto nuovo, da chi vai a chiedere il manuale?

Dal produttore! E’ una cosa logica. Quindi se vogliamo fare una meditazione che porti al successo della nostra vita fisica, emotiva e spirituale dobbiamo leggere il manuale che ci ha lasciato il nostro Creatore. Lui ci conosce di più di qualsiasi altro.  Leggi ancora un pezzo del Suo manuale. Ebrei 4:13 

E non v’è nessuna creatura che possa nascondersi davanti a lui; ma tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di colui al quale dobbiamo render conto.”

 

Come fare questa meditazione?

Per iniziare ti bastano 15 minuti al giorno.

  • Parla con Dio. Inizia parlando con Dio tramite Gesù, chiedi a Lui di illuminarti e condurti al livello superiore di felicità riservata alla tua giornata.
  • Leggi sulla vita e opera di Gesù. Inizia con un capitolo al giorno del Vangelo di Giovanni.
  • Pensa, ragiona, esamina, rifletti, valuta accuratamente ciò che hai letto sulla Bibbia e chiedi a Gesù di farti capire come applicare tutto ciò alla tua vita in modo tale da raccogliere il beneficio di quella meditazione. Porta nel tuo cuore la meditazione quotidiana durante tutta la tua giornata. E vedrai che Dio continuerà a parlare al tuo spirito.
  • Sii costante e fallo tutti i giorni e vedrai che nella tua vita inizieranno a succedere delle cose incredibili! Avrai la mente più lucida e lo spirito più forte per vincere le sfide della vita. E allora la tua felicità sarà una conseguenza certa.

Letture consigliate: Vangelo di Giovanni.  

Dai, inizia subito. E poi scrivimi, d’accordo?

 

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

 

Attività fisica – La tua felicità dipende pure da questo. lamiafelicita.com

Attività fisica – La tua felicità dipende pure da questo. Scoprilo subito

L’attività fisica è un elemento essenziale nella vita di ogni uomo. Lo sport aiuta a stare meglio con se stessi, a rimanere in forma e ad avere un atteggiamento ottimista e positivo nei confronti della vita quotidiana. Un’esistenza troppo sedentaria, al contrario, si rivela, spesso, controproducente ed è tra le concause di malesseri non solo fisici ma anche psichici.

Attività fisica: ecco come mantenersi in forma ogni giorno

L’attività fisica non va intesa soltanto dal punto di vista sportivo, nel senso che non è necessario praticare uno sport per tenersi in forma e abbandonare la vita sedentaria. Certo, è normale che lo sport, alcune discipline in particolare, si rivelano veramente importanti per il benessere del corpo.

Pensiamo, ad esempio, al nuoto, sport che viene consigliato dalla maggior parte degli esperti perché consente di sviluppare i muscoli di tutto il corpo e può aiutare a risolvere anche alcune patologie.

Camminare di più a piedi e di meno con l’automobile

ATTIVITA FISICA - lamiafelicita.comPer svolgere attività fisica si potrebbe anche semplicemente fare una passeggiata. Camminare per circa trenta minuti al giorno potrebbe essere la soluzione ideale per chi non ha il tempo o la voglia di praticare una disciplina sportiva. Bisognerebbe, innanzitutto, avere il coraggio di abbandonare, quando possibile, le automobili e camminare a piedi. Ne gioverebbe non soltanto la salute e il benessere del corpo ma anche l’ambiente!

Attività fisica anche a casa: ecco come fare

Se, per qualunque motivo, non dovesse essere possibile fare una passeggiata a piedi allora si potrebbe optare per degli esercizi fisici anche a casa. Non è necessario acquistare attrezzi o strumenti tipici delle palestre. Basterebbe, ad esempio, fare un po’ di streching, qualche flessione o, comunque, tutti quegli esercizi che non necessitano di alcuna attrezzatura, se non di un minimo di spazio e di un po’ di buona volontà.

Se in casa ci sono delle attrezzature ovviamente meglio utilizzarle. In molte abitazioni spesso ci sono i cosiddetti tapis roulant, dei tappetini che permettono di camminare o di correre rimanendo fermi e che, nello stesso tempo, consentono di svolgere anche qualche altra attività, come ascoltare la musica, guardare la televisione e molto altro ancora.

Come l’attività fisica aiuta a stare meglio con se stessi

L’attività fisica può rivelarsi un toccasana per la salute umana per diversi motivi. Innanzitutto, dal punto di vista strettamente biologico, c’è da dire che più si è in movimento, maggiori sono le calorie che si bruciano. Di conseguenza, è più facile mantenere in buone condizioni gli organi principali del corpo umano, nonché le funzioni vitali.

Solitamente, chi fa molta attività fisica dorme meglio rispetto a chi, durante la giornata, tende a rimanere fermo su una sedia o, comunque, a spostarsi soprattutto con automobili e altri mezzi. Chi fa sport potrebbe, inoltre, confermare quella sensazione di benessere che si prova dopo essersi sottoposti a una performance sportiva o, comunque, a un’attività fisica dispendiosa.

Al contrario, meno sport si fa e più grande rischia di essere la sensazione di stanchezza o di stress che si prova nel corso delle giornate. Stati d’animo che, ovviamente, rischiano di appartenere in misura ancora maggiore a chi già soffre di particolari problemi psichici o a chi è in sovrappeso.

Approfondisci:

I sette pilastri della salute. Come migliorare la tua salute in modo naturale.

La dieta del supermetabolismo.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!