Articoli

La danza fa bene - lamiafelicita.com

La danza, che felicità! Ecco i benefici del ballo

Sembrerebbe difficile credere alla presenza di una diretta connessione tra la felicità di una persona e lo svolgimento di una particolare attività. Beh, ai più scettici possiamo dire senza ombra di dubbio che praticare uno sport o seguire una passione aiuta a stare meglio. Da questo punto di vista la danza è un’attività veramente interessante perché si rivela utile non solo per il benessere del corpo ma anche per la psiche e nei rapporti sociali. Andremo, ora, a vedere quali sono i principali benefici che si possono trarre da un’attività come quella del ballo.

Perché la danza fa bene al corpo? Scopriamolo

Il ballo fa bene al corpo perché aiuta a conservare una corretta postura, a tonificare i muscoli e a essere maggiormente elastici. Con la danza è più facile bruciare calorie e a trarne vantaggio sono anche i polmoni e il cuore.

Qualunque tipo di danza si pratichi è necessario seguire delle regole, nel senso che ad ogni passo deve seguirne necessariamente un altro per la buona riuscita della performance. Insomma, si effettua una sorta di addestramento che consente di conoscere meglio il proprio corpo e di muoversi con maggiore armonia e disinvoltura.

La danza aiuta la memoria ed il cervello

La danza è importante anche per la memoria. Un ballo è fatto di passi che si susseguono e che bisogna necessariamente apprendere. Di conseguenza, chi fa danza è costretto ad allenare continuamente la propria memoria. Un esercizio sicuramente utile per conservare buone capacità mnemoniche anche col trascorrere degli anni.

Da questo punto di vista, bisogna sottolineare che anche l’impegno emotivo ha il suo peso in un’attività come la danza. Nella danza non sono ammesse distrazioni. Bisogna essere veramente molto concentrati per portare a termine un ballo, anche quando si conosce già abbastanza bene. Nella danza nessuno può fare affidamento al fattore fortuna. Tutto dipende da se stessi e dall’impegno che con cui si eseguono gli esercizi e i passi. L’approccio emotivo, soprattutto in fase iniziale, non deve essere di timore. Bisogna pensare alla danza come a un percorso a tappe durante il quale saranno sicuramente commessi degli errori, ma con l’impegno dagli sbagli non si potrà fare altro che imparare per migliorare.

C’è anche chi sostiene che la danza faccia bene anche al cervello. A quanto pare, ballare permette di rafforzare le proprie capacità cognitive e si rivelerebbe un ottimo alleato nei confronti del processo d’invecchiamento e di decadimento cui vanno incontro le cellule nervose. Di conseguenza, ballare tanto anche quando l’età comincia ad avanzare potrebbe essere importante per tenere alla larga le malattie che maggiormente coinvolgono il sistema nervoso col sopraggiungere dell’anzianità, come ad esempio la demenza senile.

La danza nelle relazioni sociali

danza - lamiafelicitaSi danza quasi sempre in coppia e, da questo punto di vista, il ballo permette di rafforzare o di costruire nuove relazioni sociali. La danza, dunque, può aiutare a fare nuove amicizie, a ritrovare il benessere di coppia e, perché no, anche a trovare l’amore.

Chi balla ha sempre un bel sorriso. Del resto, ballare è anche sinonimo di gioia di vivere e spensieratezza. Insomma, danzare fa bene e ogni tanto potrebbero concedersi un ballo anche coloro che non amano particolarmente quest’attività. Sarebbe senz’altro utile per ritrovare l’allegria e il buon umore.

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

Autostima

L’autostima è il sentimento di fiducia in sé stessi che ci guida nelle nostre azioni durante tutta la vita. Da quando nasciamo fino al giorno della nostra morte ci evolviamo sia a livello emotivo, sia a livello comportamentale. Se ad un certo punto inizi ad arrenderti al pensiero negativo, a lungo andare potresti cadere nel tunnel dei problemi di autostima.

La bassa autostima 

I'm okA tutti sarà capitato prima o poi di volersi solamente fare da parte al posto di affrontare e risolvere i problemi. Tutti avranno provato quel odioso sentimento di inadeguatezza quando non si ottengono i risultati sperati o ancora molti di noi avranno provato paura di fallire nell’affrontare le situazioni che ci si propongono giorno dopo giorno.

Questi sentimenti e comportamenti denotano un problema di bassa autostima o comunque una momentanea sfiducia in sé stessi.

Ci sono diverse cause per questi problemi di autostima, che possono essere molteplici e vanno dalla nostra reazione ai problemi fino ad arrivare alle esperienze pregresse.

Le maggiori sono sicuramente:

-Aspettative troppo alte da parte dei genitori

-Distacco dai genitori

-Una perdita/un trauma importante durante l’infanzia

-Attitudine al sottovalutarsi

Come è facile notare la maggior parte di queste cause affonda le proprie radici nel profondo dell’individuo e nasce già dall’infanzia. Dal momento che, come ti dicevo prima questi problemi sono legati al passato, puoi accantonarli o affrontarli per risolvere gran parte i tuoi problemi di fiducia.

Come risolvere i problemi causati dalla bassa autostima 

insicurezza

Per risolvere queste situazioni ci sono alcuni accorgimenti che puoi applicare:

  • Analizza le situazioni

Spesso capita di fasciarci la testa ancora prima di romperla! Pensa attentamente a quello che ti sta accadendo attorno e prima di sentirti rifiutato o impaurito chiediti se le cose stanno davvero andando come pensi o se te lo stai solo immaginando. Spesso questi problemi nascono da incomprensioni.

  • Cambia la tua visione di te stesso

Se non ti senti all’altezza di una situazione è perché la tua idea di te stesso non è all’altezza della situazione, non necessariamente tu. È necessario che tu ti chieda “come posso migliorare la mia idea di me stesso oggi?” una volta che ti sentirai bene con te stesso sarà più facile applicare questa regola aurea a tutte le relazioni umane con domande tipo: “come posso migliorare l’idea che hanno i miei cari di me?” oppure “come posso migliorare l’idea che hanno i miei conoscenti di me?”.

  • Cambia i tuoi approcci alle cose

Come dicevo prima spesso capita di chiudersi come reazione alle cose. Non c’è nulla di più sbagliato, se vedi che questa situazione si ripete troppo spesso, è necessario che tu ti sforzi a cambiarla! Una volta riuscito ad immaginarti un te stesso più sicuro sarà facile fare dei piccoli sforzi per oltrepassare le barriere che altrimenti ti avrebbero fermato. Un piccolo consiglio nell’approcciarci con le persone è quello di ascoltare. Se ascolti quello che l’altra parte ti dice, riuscirai a capirlo/a meglio e dunque ad interfacciartici senza problemi.

Conclusione 

Detto questo, so che non ti sarà facile migliorare di punto in bianco e non dovresti nemmeno provare a farlo, potrebbe risultare dannoso. Quello che puoi fare invece è fare piccoli passi ogni giorno verso un te stesso migliore sfruttando tutti i consigli che ti ho dato fino ad ora. Potrà non essere facile ma vedrai che con un po’ di impegno e costanza riuscirai ad ottenere i risultati sperati.

Tutto sommato quello che devi fare è abbandonare le tue abitudini che ti portavano a stare in disparte, per farlo un utile consiglio è: atteggiati come se non avessi paura.

Semplicemente sorridi e mostrati sicuro, anche se all’inizio potresti dover fingere, presto ti accorgerai che entrerà nel tuo modo di fare e riuscirai meglio ad apprezzarti e ad essere apprezzato.

In fine posso dirti solo un’ultima cosa, fissa degli obiettivi e seguili! Qualunque cosa ti stia ostacolando non è veramente dalla tua parte e nel limite del possibile dovresti provare ad evitarla, persone o faccende che siano.

Condividi questo post, può rendere felice qualcuno ?