Articoli

 Tu sei un essere immortale!

Lo spirito

E’ la parte più importante perché durerà per sempre, non morirà mai!!! Questa sì che è una bella notizia, dato che la maggior parte delle persone hanno paura solo al pensiero della morte.

Mi spiace ma c’è anche una brutta notizia… Il nostro corpo fisico è destinato a morire (non mi piace dare le brutte notizie ma questa non è una novità quindi andiamo avanti).  Un giorno il nostro cuore smetterà di battere, il nostro cervello non controllerà più le nostre funzioni vitali e la nostra persona (anima) sarà separata dal nostro corpo che seguirà il normale processo di deterioramento: questa è la morte fisica, la conosciamo tutti.

E al mio spirito cosa succederà?

Se ti ho detto che la tua persona si staccherà dal tuo corpo che sarà distrutto, vuol dire che rimarranno altre due parti: la nostra anima (la nostra personalità) e il nostro spirito (il lascia-passare per entrare nel mondo spirituale).

Voglio dire, per i miei amici e parenti sarò morta perché non mi vedranno più, anzi vedranno dove è stato deposto il mio corpo, ma in realtà io sarò viva in un altro posto. Non la trovi una cosa bellissima?? Io sì!

Allora dopo che lascerò questo mondo dove andrò?

La verità è che della tua immortalità dovrai decidere proprio tu, fin quando starai in questo mondo.

Nessuno te l’ha detto questo? Strano!

Va bene, allora te lo dico io.

Roberto Benigni

Roberto Benigni

 “Nella Bibbia l’autore del libro è anche l’autore dei lettori.”

Secondo la Bibbia, il diario del grande creatore dell’Universo, esistono solo due posti dove potrà soggiornare il nostro spirito:

* In paradiso:  Il tuo spirito ritornerà  a Colui che l’ha creato e questa è la cosa più meravigliosa che possa succedere nella vita di una persona.

* Inferno: Il tuo spirito andrà in un posto di sofferenza continua dove il tuo creatore non ha mai desiderato che tu andassi a finire, ma come dicevo prima… è tua la scelta.

Se è la prima volta che senti parlare di queste cose non spaventarti, anzi, fai delle domande. Ogni argomento può essere  approfondito. Qui si tratta della tua Felicità eterna, non stiamo giocando!

Accendi la tua lampadina spirituale

LAMPADINA ACESSA

Torniamo al discorso della lampadina. Tu devi connetterti con uno spirito superiore al tuo. Questo spirito l’ho conosciuto personalmente e ha risvegliato il mio spirito per davvero. Solo così io e milioni di persone in tutto il mondo abbiamo avuto chiarezza, indicazioni precise su quale strada intraprendere in questa vita e soprattutto in quella successiva, dove il nostro spirito vivrà per sempre. Non a caso uno dei nomi di questo spirito è Padre delle Luci. Questo nome ti dice qualcosa?

Si parla tanto di Lui, spesso in un modo mistico e poco pratico e la cosa non mi piace. Perché il misticismo è un sacco pieno di regole che non hanno risvegliato il mio spirito, anzi mi schiacciavano e vedo che lo stesso succede ancora a tantissime persone in tutto il mondo. Adesso che siamo amici, non desidero questa brutta sorte proprio per te (veramente non la desidero per nessuno!).

 

 EccoLo, te Lo presento volentieri 

Prima di tutto, ti presento questa persona meravigliosa,   questo mio amico carissimo e compagno di viaggio, Lui si chiama Gesù Cristo. Attenzione! Se hai sentito parlare di Lui, se hai sentito magari anche delle cose brutte oppure partecipi ad una religione dove parlano di Lui ma non senti che il tuo spirito sia vivo, cancella tutto quello che hai sentito e ripartiamo da capo! Può essere che le persone che hai sentito parlare di Lui non Lo conoscevano veramente (non hanno fatto una esperienza reale e personale con Lui), ma io sì. Quindi ti chiedo l’opportunità di condividere con te  tante cose belle che Lui ha fatto per me e la persona bellissima che Lui è. Ad esempio, conosco tante persone che soffrono di solitudine ma io no, perché Lui è sempre con me per davvero. Sia chiaro: non ti sto facendo discorsi da manicomio! J Tramite il nostro spirito accediamo al mondo invisibile agli occhi umani ma molto visibile spiritualmente. Quindi per certo possiamo comunicare tranquillamente con Dio, tramite il suo figlio Gesù. Questo non è meraviglioso!? Quando avrai questa bellissima esperienza, mi dirai di sì 😉

Avvicinati a Lui adesso!

INCONTRO gesù

Avvicinati a Lui e vedrai che Lui ti abbraccerà. E quando inizierai a sentirLo affianco a te vuol dire che il tuo spirito si sta risvegliando. Poi il tuo spirito inizierà a sentire la Sua Voce e anche a parlare con Lui. Ti garantisco che è una esperienza straordinaria! E’ un piccolo assaggio della bellezza che proveremo nella vita successiva.

 

Fai così:

  1. Ferma tutto quello che stai facendo adesso.

Vai in un posto tranquillo, anche in bagno (se è quello il posto che hai a disposizione). Se non trovi un posto, entra nella tua tranquillità interiore e concentrati su Gesù, pensa solo a Lui. Non sentirti scemo, stai per svegliare il tuo spirito. E’ una cosa strana sì, perché non l’hai mai fatta, ma andiamo avanti.

  1. Parla con Lui.

padre e figlio parlando

ParlaGli della tua vita, delle tue ansie, paure, dei tuoi problemi…

ChiediGli scusa per i tuoi sbagli, soprattutto quello di averLo lasciato lontano dalla tua vita.

InvitaLo, con fede, a venire ad abitare nel tuo cuore, risvegliare il tuo spirito e guidare la tua vita. Lui non vede l’ora di sentirtelo dire e accettare il tuo invito.

Chiedi di poterLo sentire più vicino a te, di darti un segno che Lui è lì che ti ascolta.

Se ti verrà da piangere, piangi pure, è un’emozione veramente grande, unica e speciale. E il pianto spesso ti aiuta a buttare via qualcosa che ti fa del male.

– Ecco, se hai fatto tutto hai vissuto l’esperienza più bella della tua vita e hai fatto rinascere il tuo spirito. Complimenti: stai iniziando una vita nuova!

– Scrivimi e raccontami cosa ti è successo. Sarò molto felice per te 😉

  1. ConosciLo meglio!

BIBBIA E CAFFè

Conosci la Sua vita, la Sua personalità, quello che Lui ha fatto per te, quello che farà ancora e soprattutto il futuro eterno che ha preparato per il tuo spirito. Ti consiglio la lettura del vangelo di San Giovanni, ti “innamorerai” di Gesù.

Ricordati che hai fatto rinascere il tuo spirito, ma esso deve crescere. Niente paura, lo faremo insieme. Ti consiglio vivamente di leggere la Bibbia cristiana (magari ne una a casa da qualche parte).

E’ la Bibbia che ti darà tutte le risposte, perché essa è il Diario del Creatore dell’Universo e Lui ha creato anche te. Quindi vai alla fonte, leggila, studiala e sarai sorpreso di ciò che succederà al tuo spirito. Scoprirai le tue vere origini, lo scopo della tua vita e il tuo destino eterno.

Potrò consigliarti anche altri libri che insieme alla Bibbia potranno aiutarti davvero tanto, ok?

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!

Cos’è la Felicità?

La felicità

cropped-LA-MIA-FELICITA-logo-piccolo.png

è poter godere di buona salute fisica, emotiva e spirituale. Questo non vuol dire non ammalarsi mai e non avere nessun problema emotivo o spirituale. Vuol dire avere l’equilibrio di queste tre parti così importanti che compongono l’essere umano e che, se ben gestite ed equilibrate, ci permettono di essere DAVVERO FELICI. Infatti noi siamo l’insieme di corpo (il nostro fisico), anima (il centro delle nostre emozioni e personalità) e spirito (la parte più importante, invisibile ma che ci permette di collegarci con il mondo spirituale).

Il corpo 

Il corpo ricopre ciò che siamo veramente, il nostro vero Io. In parole povere possiamo chiamare il corpo l’imballaggio del prodotto stesso, cioè ha il principale scopo di ricoprire quello che siamo interiormente. E con questo corpo riusciamo a interagire con il mondo esterno; basta pensare ai nostri cinque sensi (palato, tatto, olfatto, udito, vista) per renderci bene conto di cos’è il nostro corpo e del ruolo che svolge.  

L’anima invece che cos’è? 

Siamo esseri tridimensionali, il nostro corpo ci porta ovunque vogliamo andare in questo mondo terreno…e l’anima invece cosa fa? Dov’è? Cos’è?

L’anima è la sede della nostra personalità ed essa si sviluppa a pari passo con lo sviluppo del corpo. In essa sono raggruppate tutte le nostre emozioni (positive e negative), le nostre decisioni, il nostro intelletto e la nostra volontà.

Un esempio chiaro è quello della nostra infanzia: quando eravamo piccoli con la personalità ancora non ben formata, facevamo cose a cui stentiamo persino a credere! Ci veniva da piangere per una caramella o altre cose che adesso ci sembrano un motivo banale; i capricci che facevamo, le volte in cui magari ci buttavamo a terra per protestare, ecc… Tutti questi modi di fare erano la nostra anima infantile che condizionava il comportamento del nostro corpo.

L’anima è vero che non la vediamo ma le sue azioni si vedono eccome! 

I TRE SEGRETI DELLA FELICITA - BANNER LUNGO

Lo spirito

Lo spirito è la nostra parte invisibile, invisibile per davvero. Praticamente lo si deve svegliare per notare la sua presenza. Nonostante ciò questa è la parte più nobile del nostro essere.

Te lo stai chiedendo: Perché è così importante se non lo vedo neanche?

Te lo dico subito

LAMPADINA CIELOLo spirito lo possiamo paragonare ad una lampadina che dà luce, calore e senso alle nostre vite, ma se non è collegata ad una fonte di energia superiore non può esercitare la sua funzione principale. Così come la lampadina sarebbe completamente inutile senza la corrente elettrica, anche il tuo spirito non può adempiere al suo scopo e non può essere vivo senza essere collegato ad uno spirito superiore al tuo.

Albert Einstein ha accennato qualcosa in merito a questo:

Chiunque sia veramente impegnato nel lavoro scientifico si convince che le leggi della natura manifestano l'esistenza di uno spirito immensamente superiore a quello dell'uomo, e di fronte al quale noi, con le nostre modeste facoltà, dobbiamo essere umili

Albert Einstein

“Chiunque sia veramente impegnato nel lavoro scientifico si convince che le leggi della natura manifestano l’esistenza di uno spirito immensamente superiore a quello dell’uomo, e di fronte al quale noi, con le nostre modeste facoltà, dobbiamo essere umili”.

La mia felicità spirituale si riassume nel fatto che ho collegato il mio spirito a questo spirito infinitamente superiore al mio che gli ha donato vita, luce e calore. Così mi sento veramente felice e completata in tutte le parti del mio essere. Meno male, dai 😉

E tu a che punto sei? Indipendentemente dal punto in cui ti trovi, rimani con me in questa strada verso la completa felicità. Non te ne pentirai!

Concludo 

L’ultima cosa che ti dico è questa. La felicità la troverai nell’unità!

Tu sei tridimensionale? Sì. Sei composto di tre parti? Sì.

Allora non vivere come se ciò non fosse vero. Come se esistesse solo il corpo, o solo l’anima o solo lo spirito. Non funzionerà mai! Non cercare di dividere ciò che è unito per natura.

Ci sono persone che fanno tutto per il benessere fisico e nulla per la mente e per lo spirito. Lo noti anche tu che c’è qualcosa che non va, a loro manca qualcosa. E invece ci sono altre che fanno tutto per il benessere emotivo e intellettuale: studiando tanto, lavorano tanto, curano anche altri aspetti collegati alla loro anima, ma trascurano il corpo. Scommetto che conosci qualcuno così. Se questo qualcuno sei tu, sono contenta che stai leggendo queste righe perché sei sulla strada del tuo miglioramento. 

Questo terzo tipo di persona è più difficile da individuare subito. Curano tanto il corpo (salute, apparenza) e l’anima (intelletto, personalità, ecc) ma allo spirito non danno la minima attenzione. Sono quelli che dicono:

“Ho tutto per essere felice e invece non lo sono!”

Dai la giusta attenzione alla tua totalità come essere e allora troverai la vera felicità.

 

LETTURE CONSIGLIATE:

 

Condivide questo post con i tuoi amici, magari senza renderti conto farai loro un bene incredibile!